Cronaca

“Una donna si spaccia per operatrice Asl”: la direzione mette in guardia la cittadinanza

Il caso: la donna si è introdotta in casa di una paziente in Assistenza Domiciliare Integrata chiedendo di verificare la congruità di presidi e ausili ricevuti dalla Asl. L'arrivo della figlia della paziente l'ha messa in fuga

Agli uffici della Asl di Foggia è giunta una segnalazione relativa ad una "falsa operatrice sanitaria" che si è introdotta in casa di una paziente in Assistenza Domiciliare Integrata chiedendo di verificare la congruità di presidi e ausili ricevuti dalla Asl.

All’arrivo della figlia della paziente, la donna - rifiutando di qualificarsi - si è allontanata frettolosamente dall’abitazione. "La Direzione avverte la cittadinanza che nessun dipendente dell’Azienda è stato incaricato di effettuare questo genere di controlli e lancia un appello a contattare i servizi aziendali e ad allertare immediatamente, trattandosi di una possibile truffa, le forze dell’ordine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Una donna si spaccia per operatrice Asl”: la direzione mette in guardia la cittadinanza

FoggiaToday è in caricamento