Cronaca Manfredonia / Borgo Mezzanone

"Quella 'pista' è una bomba sociale". Sos per Borgo Mezzanone: "Intervenire subito per porre fine allo scempio"

L'appello di Fai Cisl, dopo la morte violenta di un nigeriano nel ghetto degli stranieri: “L’ennesimo episodioimpone interventi immediati. L’emergenza dell’ex pista di Mezzanone va risolta una volta per tutte”

“Si acceleri l’intervento delle istituzioni per risolvere la piaga dell’ex pista di Borgo Mezzanone. Non si può più aspettare”.

A lanciare l'Sos è la Fai Cisl di Foggia, dopo la morte violenta di un nigeriano nel ghetto di stranieri: “L’ennesimo episodio di bomba sociale impone interventi immediati. Ogni volta siamo costretti a ripetere il nostro grido d’allarme, ma davvero l’emergenza dell’ex pista di Mezzanone va risolta una volta per tutte”.

Donato Di Lella, segretario generale della Fai Cisl di Foggia, interviene dopo il nuovo fatto di sangue avvenuto nel ghetto sorto sull’ex pista aerea di Borgo Mezzanone, nel quale ha perso la vita un trentasettenne nigeriano accoltellato nel corso di un litigio. “Credo che si debba accelerare l’intervento istituzionale. Sono consapevole che, intervenendo dopo ogni fatto raccapricciante che avviene nel ghetto si corra il rischio di cadere nella demagogia e nel luogo comune, ma davvero è impensabile che non si ponga fine ad uno scempio come quello della pista", aggiunge Di Lella.

"Non mi arrendo all’idea che non si trovi una soluzione definita che abbatta povertà, miseria, carenze abitative che presentano una situazione che supera ogni limite di vivibilità. La proposta Cisl di riconversione del Cara per ospitare tutti gli stranieri regolari, che trovano un riparo di fortuna nelle baracche abusive del ghetto, va sostenuta e vanno accorciati i tempi e va alimentata la collaborazione di tutti. Probabilmente l’omicidio di ieri sera può accadere ovunque, le cronache ce lo insegnano, ma di sicuro la situazione insostenibile del ghetto è tale che in ogni momento possa esplodere la violenza e mettere a rischio la sicurezza non solo dei tanti stranieri, anche regolari che lì trovano riparo, ma anche dell’intera comunità di Borgo Mezzanone”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Quella 'pista' è una bomba sociale". Sos per Borgo Mezzanone: "Intervenire subito per porre fine allo scempio"

FoggiaToday è in caricamento