Ex Onpi: residenti minacciano di farsi saltare in aria con bombole di gas

Sono le donne residenti nella palazzina ex Onpi di Foggia. Sono scese in strada e hanno bloccato il traffico per alcune ore. "Il Comune provveda all'allaccio del gas metano"

Alcune donne residenti nella palazzina ex Onpi di Foggia, la palazzina di alloggi popolari alla periferia della città, hanno protestato scendendo in strada e minacciando di farsi saltare in aria, legandosi alle bombole di gas.

Sul posto sono giunti agenti delle Digos e alcune pattuglie della polizia e dei vigili urbani, che hanno avuto non pochi problemi anche con il traffico, bloccato per alcune ore, a causa della protesta.

I residenti della palazzina chiedono che il Comune provveda ad allacciare gli appartamenti alla rete del gas metano.

Una richiesta motivata dalla protesta di questa sera poiché, hanno sostenuto i residenti, questa  mattina alcune bombole di gas che si trovavano in un garage si sarebbero annerite.

Per scongiurare che in futuro possa accadere qualcosa di più grave utilizzando le bombole i residenti e, in particolare, le donne dell’ex Onpi hanno chiesto che l’amministrazione comunale provveda ad allacciare le loro palazzine alla rete del gas metano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento