menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex distretto militare

L'ex distretto militare

Il TAR ha deciso: le famiglie possono restare nell’ex distretto militare

Il 7 novembre prossimo ci sarà il giudizio di merito. La linea difensiva degli avvocati Alfonso Buono e Savino Pipoli ha prevalso sull’ordinanza di sgombero del Comune di Foggia

Ha prevalso l’esigenza abitativa delle famiglie che vivono nell’ex Distretto Militare. Infatti, in merito all’ordinanza di sgombero del Comune di Foggia, il Tar ha confermato la sospensiva fino al prossimo 7 novembre, quando ci sarà il giudizio di merito.  Con l’udienza del 21 febbraio il TAR ha ritenuto di lasciare i ricorrenti – difesi dagli avvocati Alfonso Buono e Savino Pipoli – nei locali di via Fuiani, in tutto una sessantina di persone, tra cui anche molti bambini.

A spuntarla è stata quindi la linea dei due avvocati foggiani. Questo il commento di Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, che in prima persona aveva sposato la causa dei cittadini tanto da farne un caso nazionale: “A fronte di una classe politica inetta che di fronte ad una legittima rivendicazione di famiglie italiane si è girata dall’altra parte e addirittura ha parteggiato per l’uso della forza verso i nostri connazionali, rilevo con piacere che a livello giudiziario di fronte all’evidenza dei fatti supportata da prove documentali, le giuste istanze dei cittadini residenti nell’ex distretto di Via Fuiani a Foggia”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento