Cronaca

Ben 2,8 milioni di euro evasi: la Finanza smaschera cinque imprenditori foggiani

E' quanto scoperto dai Finanzieri della Tenenza di Mola di Bari. A capo di ciascuna delle due aziende poste sotto verifica, figurava un soggetto con il ruolo di prestanome, il quale non è stato in grado di fornire alle Fiamme Gialle alcuna documentazione contabile

Hanno sottratto al fisco ricavi per oltre 21,7 milioni, evadendo Iva per quasi 3 milioni di euro. E' quanto accertato dai Finanzieri della Tenenza di Mola di Bari durante le indagini su cinque imprenditori operanti nel settore del commercio all'ingrosso di frutta e ortaggi freschi, rei di aver omesso nell'ultimo quinquennio, la presentazione delle previste dichiarazioni dei redditi. 

A capo di ciascuna delle due aziende poste sotto verifica, figurava un soggetto con il ruolo di prestanome, il quale non è stato in grado di fornire alle Fiamme Gialle alcuna documentazione contabile, rendendo così difficoltoso il controllo fiscale. 

Tuttavia i militari sono riusciti a ricostruire il volume di affari di entrambe le ditte, attraverso controlli incrociati e ricorrendo sia all'utilizzo delle Banche Dati in uso al Corpo, che alle indagini finanziarie. Nel corso dell'attività ispettiva sono quindi stati smascherati gli effettivi titolari delle aziende che risultavano aver operato sui conti correnti bancari  esaminati. 

Al termine dell'indagine, i cinque imprenditori sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria di Bari per "omessa presentazione della dichiarazione" e per "distruzione e occultamento di documentazione contabile". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ben 2,8 milioni di euro evasi: la Finanza smaschera cinque imprenditori foggiani

FoggiaToday è in caricamento