rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Ai domiciliari ma i carabinieri non lo trovano in casa: era andato al bar a prendere un caffè per la compagna

Stando al quadro probatorio, pienamente condiviso dall’A.G. competente, l’arresto è stato convalidato. L’evaso è stato ricondotto presso la propria abitazione a seguito del ripristino della detenzione violata.

Una pattuglia dei carabinieri si è recata in un appartamento di un 56enne di Cerignola ristretto ai domiciliari ma non era in casa. La convinvente ha riferito che il compagno si era allontanato. Poco dopo l'uomo è tornato con un bicchierino di caffé, con il quale ha cercato di giustificare la sua tempoeranea assenza sostenendo che lui tre volte a settimane era autorizzato ad allontanarsi dalle 9 alle 12 e si era allontanato qualche minuto prima per recarsi al bar e comprare un caffè per la compagna.

In realtà si trova in altro orario. I carabinieri non hanno potuto far altro che trarlo in arresto. Stando al quadro probatorio, pienamente condiviso dall’A.G. competente, l’arresto è stato convalidato. L’evaso è stato ricondotto presso la propria abitazione a seguito del ripristino della detenzione violata.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari ma i carabinieri non lo trovano in casa: era andato al bar a prendere un caffè per la compagna

FoggiaToday è in caricamento