Evasione dal carcere di Foggia, figlio del boss e un macedone si consegnano: caccia a quattro fuggitivi

Ivan Caldarola - figlio di un boss del clan barese degli Strisciuglio - si è consegnato questa mattina negli uffici della Questura di Bari, accompagnato dalla madre e dal suo avvocato, Attilio Triggiani. Samir Mehmed si è costituito a Foggia

Restano 4 i fuggitivi, protagonisti della maxi evasione dal carcere di Foggia, ancora ricercati dalle forze dell'ordine. Nella giornata di oggi altri due evasi si sono costituiti: il 20enne Ivan Caldarola, figlio di Lorenzo, boss del clan barese Strisciuglio, e il macedone Sahmir Memed. 

Secondo quanto riporta Ansa, Caldarola si è consegnato questa mattina negli uffici della Questura di Bari, accompagnato dalla madre e dal suo avvocato, Attilio Triggiani. Si trovava in carcere per tentata estorsione e danneggiamento commessi a Bari nei mesi di novembre e dicembre del 2018. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sahmir Memed, invece, si è costituito a Foggia. Prosegue intanto la caccia ai restanti quattro fuggitivi, tra i quali spicca l'ortese Cristoforo Aghilar, in carcere per l'omicidio della ex suocera, e il 38enne Francesco Scirpoli, legato ai clan della mafia garganica. Insieme a loro, sono ricercanti Angelo Bonsanto e Matteo Ladogana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento