rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca San Nicandro Garganico

Prova a estorcere denaro a un agricoltore col metodo del ‘Cavallo di ritorno’: arrestato

L’uomo aveva rubato uno smartphone a un agricoltore, proponendogli poi la restituzione in cambio di una somma di denaro

Estorsione mediante il metodo del “cavallo di ritorno”: è l’accusa con la quale è stato arrestato in flagranza di reato Zitouni El Qasbaouy, 37enne nullafacente, di origine marocchina, regolare sul territorio, e residente a San Nicandro Garganico. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per aver tentato di estorcere soldi a un agricoltore di San Giovanni Rotondo.

Tutto è partito dalla denuncia che la vittima ha sporto presso la Compagnia di San Nicandro Garganico, per il furto del proprio smartphone. L’uomo ha poi spiegato ai militari di essere stato contattato dall’autore del furto, il quale gli proponeva un incontro a San Nicandro per riconsegnargli il telefono, in cambio di una somma di denaro.

I militari hanno quindi subito predisposto un mirato servizio nel luogo dove si sarebbe consumato lo scambio. Una volta giunto sul posto El Qasbaouy, i militari lo hanno prontamente bloccato e arrestato. El Qasbaouy Zitouni è stato portato nel carcere di Foggia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova a estorcere denaro a un agricoltore col metodo del ‘Cavallo di ritorno’: arrestato

FoggiaToday è in caricamento