Esposto anonimo e GdF in Comune, Potenza infuriato contro chi vuole male ad Apricena: "Sparite dalla nostra città"

"Irresponsabili e delinquenti", così il sindaco di Apricena Antonio Potenza apostrofa gli autori della lettera anonima nei confronti di un vigile urbano e di un funzionario, per la quale la GdF ha fatto visita all'ufficio Anagrafe del comune

Antonio Potenza

Il 71,5% dei consensi e uno scarto di 3400 voti dall'avversario di turno, un consenso che alle scorse elezioni ha promosso ancora una volta l'operato di Antonio Potenza, il primo sindaco di Puglia ad aderire alla Lega di Matteo Salvini.

Qualcuno, però, a suo dire, avrebbe provato a macchiare la schiacciante vittoria, "perchè sapeva di perdere", presentando poche settimane prima del voto una denuncia anonima "nei confronti di un vigile e di un funzionario dell'ufficio anagrafe".

Per questo motivo - come anticipato da FoggiaToday - la mattina del 4 luglio i militari della Guardia di Finanza hanno fatto visita all'ufficio anagrafe per verificare atti amministrativi inerenti le residenze e richieste di partecipazione al voto da parte di alcuni cittadini comunitari. "Non facciamo più caso a queste visite delle quali non abbiamo alcun timore, lavoriamo con onestà e abbiamo la coscienza a posto. Saremo sempre collaborativi con le forze dell'ordine, ma siamo molto stanchi e mortificati" spiega agli apricenesi il primo cittadino, estraneo alla vicenda.

Tutto parte "dall'ennesima lettera anonima fatta qualche settimana prima del voto, fatta dai nostri oppositori, da chi non vuole bene a noi e alla nostra città" aggiunge e poi affonda dando degli irresponsabili e delinquenti agli autori: "Troviamo vergognoso questo atteggiamento che sta veramente scocciando"

Il sindaco della città del marmo e della pietra si spinge oltre e invita i responsabili ad andarsene da Apricena: "La nostra città non ha bisogno di questa gentaglia, di questa gente cattiva che ha dimostrato di essere incapace, gelosa e invidiosa nei confronti di chi sta facendo tanto nella nostra città"

Tranchant il sindaco: "A questa gente chiediamo di sparire dalla nostra città" 

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento