menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comitato riunito

Il comitato riunito

Grossi petardi esplodono a San Severo. Miglio in Prefettura: "Clima di paura"

Il sindaco: "In città clima di paura". Intanto, dal comitato giungono le prime rassicurazioni: a breve nuove telecamere di videosorveglianza e rinforzi negli organici delle forze dell'ordine

Altre due esplosioni si sono verificate a San Severo, a poche ore dalla riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza previsto questa mattina, in Prefettura, a Foggia. Si è trattato di due grossi petardi fatti esplodere da balordi (gli inquirenti propendono per un atto vandalico fine a sé stesso) a circa 10 minuti l’uno dall’altro, senza provocare grossi danni ma solo tanta paura tra i residenti.

Il primo episodio è stato registrato poco dopo le 2, in Vico Solitario, colpita una casa disabitata da anni; il secondo, pochi minuti dopo in via Sant’Onofrio. In questo caso, la deflagrazione ha sgretolato un cornicione, le cui schegge hanno colpito la porta a vetro di una vicina pizzeria, a quell’ora chiusa al pubblico.

Sull’accaduto sono in corso le indagini degli agenti del commissariato di San Severo. Nel frattempo, in mattinata, si è riunito il comitato provinciale per la sicurezza pubblica convocato dal prefetto Maria Tirone, per discutere del "caso San Severo". Dal comitato sono giunte importanti rassicurazioni che prevedono a breve per la città il potenziamento della videosorveglianza pubblica e l'aumento degli organici delle forze dell'ordine.

"Ancora una volta – spiega il sindaco Francesco Miglio – l'incontro con il Prefetto e i rappresentanti delle forze dell'ordine è stato rassicurante. La città è all'attenzione degli organi preposti che non intendono lasciarci soli in questa difficile battaglia per la legalità. San Severo è candidata a ricevere ulteriori telecamere di videosorveglianza e ci auguriamo che vengano installate entro l’anno”.

Il primo cittadino, inoltre, ha illustrato al comitato gli ultimi episodi di microcriminalità e si è fatto portavoce del clima di insicurezza e di paura che si respira in città. Il sindaco ha chiesto anche un maggiore pattugliamento nelle ore serali e notturne, quando si verificano maggiormente attentati dinamitardi, incendiari, rapine e furti e ha chiesto che vengano avviate tutte le procedure del caso per avviare azioni di prevenzione e repressione di tali fenomeni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento