menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si barrica in casa e minaccia di far esplodere bombola del gas: arrestato

Il 24enne e il complice hanno rapinato due minorenni sotto i portici di viale Pinto. Uno è stato bloccato, mentre l'altro si è rifugiato in casa e per tre ore ha minacciato di far esplodere bombola del gas

Si è sfiorata la tragedia l’altro giorno a Foggia. Tre ore di panico durante le quali un 24enne ha minacciato che avrebbe fatto esplodere una bombola del gas: “Se non mi lasciate stare faccio saltare tutto in aria”.

E’ soltanto una delle frasi urlate ai militari da Z.D. Il ragazzo e il suo complice qualche ora prima avevano rapinato due minorenni del cellulare e dei portafogli sotto i portici di viale Pinto.

Le vittime hanno chiamato il 112. I carabinieri si sono precipitati sul posto e hanno bloccato uno dei due rapinatori, D.S.M.

L’altro è riuscito a guadagnare la fuga e a barricarsi in casa, dove è stato raggiunto pochi minuti dopo.

Dalle 23 alle 2 di notte, i militari dell’arma hanno provato in tutti i modi a convincere l’esagitato a desistere dal tentativo di far esplodere la bombola. Il 24enne infatti ha aperto più volte la valvola e con un accendino ha minacciato l’esplosione.

Dopo una lunga trattativa, il tenente dei carabinieri, Domenico Spadano ha convinto il rapinatore ad aprire la porta e a seguire i carabinieri in caserma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento