rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022

"Pensavo peggio", paura ed emozioni degli studenti foggiani per la Maturità 'one-shot': "Che bello rivedere i docenti"

Il racconto dei maturandi 2020, alle prese con la loro prova-capitale. "E' stato bello, dopo mesi, rivedere anche i professori"

Niente prove scritte, ma un'unica prova orale - "dai 40 ai 50 minuti per singolo candidato" - per valutare ogni studente sul percorso scolastico, terminato con mesi di didattica a distanza e incertezze: "E' stata dura, è stata pesante", raccontano.

Fuoco di fila (di domande), da parte delle commissioni posizionate a debita distanza di sicurezza. "E' stato bello, dopo mesi, rivedere anche i professori", confessano. La pandemia da Coronavirus ha sparigliato le carte dell'esame, ma non ha tolto l'emozione della prova-capitale per gli studenti: "Siano in ansia, è sempre la fine di un percorso", spiegano i candidati in attesa di essere chiamati, che sperano nella "clemenza dei professori" durante l'ultimo ripasso. "I professori ci hanno messo a nostro agio, ma è sempre un esame di maturità e richiede una certa preparazione: basta studiare!" | IL VIDEO|

Video popolari

"Pensavo peggio", paura ed emozioni degli studenti foggiani per la Maturità 'one-shot': "Che bello rivedere i docenti"

FoggiaToday è in caricamento