Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia

Esami universitari sospetti: obbligo di dimora per imprenditore foggiano e sindaco di Manfredonia

Agli arresti domiciliari è finito il docente universitario Luigi Panzone. Obbligo di dimora anche per l'imprenditore foggiano Michele D'Alba e Angelo Riccardi

Due obblighi di dimora e un arresto ai domiciliari sono stati eseguiti dalla Digos della Questura di Pescara, su disposizione della locale Procura, nell’inchiesta su presunte irregolarità degli esami università della facoltà di Scienze manageriali della D’Annunzio di Chieti-Pescara. Ai domiciliari è finito Luigi Panzone (che dovrà rispondere dei reati di corruzione e falso ideologico), docente universitario di tecnica bancaria e professionale. Obbligo di dimora invece per il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi (peculato e corruzione) e per l’imprenditore foggiano 55enne Michele D’Alba (corruzione).

LA REPLICA DEL SINDACO DI MANFREDONIA

Il professore universitario, secondo gli inquirenti, avrebbe agevolato, in cambio di denaro, lo svolgimento degli esami universitari di D’Alba e Riccardi, con il primo indagato per il corrispettivo di 13mila euro dato al docente. Il primo cittadino di Manfredonia, invece, per l’accusa avrebbe sì promesso del denaro, ma non avrebbe mai pagato. La Procura di Pescara sostiene anche che Riccardi avrebbe superato un esame senza mai sostenerlo. I fatti risalgono all’estate del 2012 quando il sindaco sipontino giunse nella cittadina abruzzese con l’auto del Comune

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esami universitari sospetti: obbligo di dimora per imprenditore foggiano e sindaco di Manfredonia

FoggiaToday è in caricamento