Rione Diaz, De Martino: “Erbacce sui marciapiedi, passanti costretti a invadere la strada”

Il presidente del comitato civico ‘Gente di Foggia’ chiede il rifacimento delle strisce pedonali e la postazione della Polizia Municipale come deterrente per le automobili che sfrecciano indisturbate”

“Nella giornata di lunedì abbiamo effettuato un sopralluogo al Rione Diaz, riscontrando ancora una volta una serie di problematiche evidenti, che rendono difficile la vivibilità del quartiere, ma che soprattutto rendono il Rione, un’altra Foggia, separata dalla città, che è dall’altra parte del passaggio a livello”. E' il commento del presidente del comitato civico ‘Gente di Foggia’, Salvatore De Martino.

De Martino denuncia lo stato dei marciapiedi che collegano il Martucci al Diaz, inagibili a causa delle erbacce, e che costringerebbero i pedoni ad invadere la sede stradale con il pericolo, soprattutto nelle ore notturne, di incorrere in un incidente, soprattutto perché in via del Mare le automobili procedono a forte velocità.

Gente di Foggia ha sollecitato l’Amiu ad intervenire, anche in altre zone della città come Rione dei Preti ed alcune borgate. Sono certo che queste problematiche possano essere risolte in breve tempo con un po’ di sana buona volontà. I problemi non finiscono qui e continuano sul fronte viabilità, poiché le strisce pedonali sono solo un ricordo”.

“Certo servirebbe ben altro, ad esempio un impianto semaforico nei pressi della Chiesa Sacra Famiglia che permetta al pedone di attraversare la strada senza pericoli, ma riteniamo utile anche che si parta da quello che già era presente. E a questo proposito sarebbe utile dare una rinfrescata a quelle strisce ormai inesistenti” continua il presidente “perché esiste un reale pericolo per l’incolumità dei passanti. E riproporre la postazione mobile della Polizia Municipale come deterrente nei confronti delle automobili che nel centro della vita del Rione sfrecciano indisturbate”.

Infine Gente di Foggia ricorda all’amministrazione comunale che il Rione Diaz “è un quartiere di Foggia e non di un’altra città, ecco perché bisogna porre fine ai disagi posti alla popolazione dal passaggio a livello, dando finalmente vita a quel passaggio pedonale che oggi non c’è e che costringe i pedoni ad attraversare la strada sui binari. E’ una questione di dignità e civiltà, prima ancora che di sana e buona amministrazione”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento