rotate-mobile
Cronaca

Pretendeva i soldi dai compagni di classe minacciandoli con un coltellino

Gli agenti hanno eseguito una misura cautelare del collocamento in comunità nei confronti di un 15enne accusato di rapina, estorsione, violenza privata e minaccia. E' accaduto in una scuola media del capoluogo

Chiedeva ai compagni di classe e di scuola dei soldi minacciandoli con un coltellino. Con la complicità dei compagni, tutti minorenni, avrebbe costretto due dodicenni a consegnare loro i soldi delle merendine.

E’ quanto accadeva in una scuola media del capoluogo dauno. A scoprirlo sono stati gli agenti della Squadra Mobile che hanno eseguito una misura cautelare del collocamento in comunità nei confronti di un ragazzo di 15 anni, accusato di rapina, estorsione, violenza privata e minaccia.

L’imputato nonostante fosse stato sospeso da scuola, continuava a frequentare l’istituto e spesso riusciva ad entrarvi e ad andare in bagno per minacciare gli alunni.

Se non aveva soldi, la vittima doveva garantire che nei giorni seguenti avrebbe portato a scuola il denaro per consegnarglieli. Il tutto è stato scoperto quando i genitori della due vittime hanno compreso lo stato di ansia dei figli che, ogni giorno, che passava avevano sempre più paura a tornare a scuola.

Secondo quanto emerso dalle indagini della polizia sarebbero quattro gli episodi contestati all’indagato anche se non si esclude che ad essere minacciati dal gruppo possano essere stati altri studenti.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pretendeva i soldi dai compagni di classe minacciandoli con un coltellino

FoggiaToday è in caricamento