Cronaca

Aics, emergenza rifiuti: scarso senso civico dei cittadini

Per il Comitato provinciale dell'associazione italiana cultura sport di Foggia ci sarebbe anche l'assenza totale della raccolta differenziata

Sull’emergenza rifiuti che sta interessando il capoluogo dauno, il Comitato provinciale di Foggia dell’associazione italiana cultura sport, esprime profondo dissenso e rammarico. L’incendio di 16 cassonetti avvenuto in via Pesola, via Ricci, via Guido Dorso, via Lecce, via Taranto e nel quartiere del Villaggio Artigiani, hanno provocato non pochi danni per l’Amica e per le casse comunali. Ammonterebbe infatti a 15mila euro la cifra dei danni provocati.

Per l’Aics sarebbe lo scarso senso civico dei cittadini la causa principale di questa difficile situazione. A ciò si aggiungerebbe l’assenza totale della raccolta differenziata e la mancanza di controlli verso i trasgressori che rimarrebbero puntualmente impuniti.

L’AICS Foggia, esprimendo solidarietà ai lavoratori di Amica che per primi avevano denunciato l’inciviltà dei foggiani, e senza entrare nel merito della condizione economica di Amica Spa, il cui socio Unico, e quindi principale responsabile, rimane il Comune di Foggia, auspica maggiore senso civico dei cittadini e maggiore controllo per non arrecare ulteriori danni all’ambiente e al decoro della città, messi duramente alla prova negli ultimi giorni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aics, emergenza rifiuti: scarso senso civico dei cittadini

FoggiaToday è in caricamento