rotate-mobile
Cronaca

Emergenza incendi, vigili del fuoco costretti a turni stremanti ma scarseggiano i mezzi

La denuncia del segretario provinciale CONAPO, Salvatore Minetti: "Da più di un mese abbiamo segnalato difficoltà e potenziali rischi. Urge tutelare i lavoratori, garantire sicurezza ai cittadini e tutelare il nostro paesaggio"

"Fronteggiamo non solo gli incendi ma anche un enorme carico di lavoro, con pochi uomini e pochi mezzi a disposizione: tutte emergenze che potevano essere evitate". Questo il commento di Salvatore Minetti, segretario provinciale CONAPO - Sindacato autonomo vigili del fuoco, in merito all'emergenza incendi che sta attanagliando il Gargano e che si riflette sul personale in servizio al comando provinciale dei vigili del fuoco di Foggia.

Emergenza incendi, turni sfibranti e operatori allo stremo

"Da quasi 10 giorni, i vigili stanno sostenendo turni da 14 ore, per portare a termine gli interventi in corso. Negli ultimi giorni - continua Minetti - si sono registrati quattro incendi che hanno devastato il territorio. La situazione è così grave che è stata richiesta una squadra di servizio aggiuntiva. I mezzi, comprese le autobotti, sono vecchi e necessitano, ogni giorno, di un manutenzione ordinaria e straordinaria: due mezzi fermi in officina, questa è la media giornaliera".

Dal Governo più responsabilità, ma diminuiscono i mezzi

Il Governo, già dallo scorso anno, ha assegnato ai vigili del fuoco lo spegnimento degli incendi boschivi ma i mezzi e le autobotti sono passati ai carabinieri, e non ai vigili del fuoco. "Da più di un mese abbiamo segnalato le difficoltà e i potenziali rischi del passaggio del servizio di antincendio ai vigili del fuoco", conclude Minetti. "Servono più uomini, più mezzi, più risorse. Urge tutelare i lavoratori, garantire sicurezza ai cittadini e tutelare il nostro paesaggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza incendi, vigili del fuoco costretti a turni stremanti ma scarseggiano i mezzi

FoggiaToday è in caricamento