Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allarme in carcere, quello di Foggia è al collasso: piovono aggressioni e gli agenti sono pochissimi

Più uomini, più attenzione e più rispetto. Lo chiedono le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria, affidando la richiesta a Domenico Mastrulli (CO.S.P.), che lancia il grido d'allarme proprio da Foggia. 

 

Davanti ai cancelli del penitenziario di via delle Casermette, il segretario nazionale del sindacato autonomo Co.S.P., Domenico Mastrulli ha elencato quelle che sono le criticità del carcere foggiano, affrontando i temi discussi nel recente incontro con il sottosegretario alla Giustizia, il viceministro Jacopo Morrone.

Più uomini e maggiore considerazione, innanzitutto. "Il  Co.s.p. - spiega Mastrulli - ha chiesto l’equiparazione della polizia penitenziaria alle altre Forze Armate e di Polizia dello Stato, considerando i ritardi ordinamentali in discussione, nonchè maggiori risorse umane (circa 4.000 unità) e una task force che deve esclusivamente operare all'interno delle carceri contro criminalità e terrorismo".

L’ampliamento dell’organico della polizia penitenziaria, per il sindacato, deve avvenire attraverso l’immissione in ruolo di 4.000 unità nel biennio 2019/2021. Sono 70 le figure in più ritenute necessarie a Foggia. "Infine  - continua Mastrulli - il Co.s.p. chiede una maggiore attenzione verso la medicina penitenziaria in relazione alla  presenza e al trattamento di detenuti affetti da patologie psichiatriche. Mai più una polizia penitenziaria di serie B", continua. "Chiediamo maggiore attenzione sul preoccupante fenomeno delle aggressioni e dell’elevato numero dei suicidi (30 negli ultimi tre anni, 130 nell'ultimo ventennio)”.

Il Coordinamento sindacale penitenziario ha presentato al Governo, in Commissione Affari Costituzionali, un pacchetto di proposte tese a migliorare la situazione all’interno delle carceri italiane. Tra queste anche l’ipotesi di chiusura dei piccoli penitenziari al fine di riorganizzare il personale e sopperire alla cronica carenza d’organico nelle strutture più grandi | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento