rotate-mobile
Cronaca

E’ emergenza caldo nelle scuole di Foggia: sindaco che fai?

Studenti e professori attendono l'ordinanza del sindaco di chiusura delle scuole, alcune delle quali si autogestiscono facendo suonare la campanella un'ora prima

Quaranta e più gradi sono bastati per mettere ko le scuole di Foggia. Professori e studenti – costretti a fare lezione in aule fatiscenti, torride e senza condizionatori – soffrono l’emergenza caldo e attendono l’ordinanza del sindaco di chiusura delle scuole per sabato 19 settembre. Una richiesta che corre sul web, esattamente come le segnalazioni che giungono dai licei e dai genitori delle scuole elementari e dell’infanzia.

Sarebbe un provvedimento insolito, ma a questo punto necessario. In classi affollate, talvolta fino a 30 alunni - bambini, adolescenti e ragazzi - non reggono l’emergenza caldo. C’è a chi cola il sangue dal naso, chi ha cali di pressione o chi torna a casa disidratato. E ci sono i genitori preoccupati. Oggi è venerdì, sindaco domani si va a scuola? E in tanto alcune scuole gestiscono l’emergenza facendo uscire gli alunni un’ora prima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ emergenza caldo nelle scuole di Foggia: sindaco che fai?

FoggiaToday è in caricamento