Cocaina, hashish e marijuana tra Puglia e Molise: i carabinieri arrestano due giovani di Cagnano e San Severo

I militari hanno accertato ben 55 episodi di cessione di droga nei comuni di appartenenza e a San Nicandro e Campomarino. Le indagini, anche di carattere tecnico, sono state svolte dal 18 marzo al 30 giugno 2019

L'hashish sequestrato

Avrebbero spacciato ingenti quantitativi di cocaina, hashish e marijuana, a Cagnano Varano, San Nicandro Garganico, San Severo e Campomarino. Con questa accusa venerdì i carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Foggia nei confronti di un 22enne di Cagnano Varano con precedenti di polizia, sottoposto alla custodia cautelare degli arresti domiciliari, e di un 34enne di San Severo, in atto detenuto, sottoposto alla custodia cautelare in carcere.

Le indagini, anche di carattere tecnico, svolte dai carabinieri di Vico del Gargano e coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia, dal 18 marzo al 30 giugno 2019, hanno permesso di accertare l’esistenza di una intensa attività di detenzione e cessione di droga, in particolare cocaina, hashish e marijuana.

Gli spacciatori, che avevano la disponibilità di ingenti quantitativi di stupefacente, suddiviso in dosi, avevano una spiccata conoscenza del territorio e scelto per il loro commercio i comuni di Cagnano Varano, San Nicandro Garganico, San Severo e Campomarino.

Il cagnanese avrebbe ceduto, a Cagnano Varano e San Nicandro Garganico, in 9 circostanze, complessivamente 45 grammi di cocaina, 10 grammi di hashish e 500 grammi di marijuana, per un valore complessivo di circa 5000 euro.

Il sanseverese, che invece aveva deciso di operare su San Severo e Campomarino, avrebbe ceduto, in ben 46 circostanze, complessivamente grammi 200 di cocaina e grammi 1500 di hashish, per un valore complessivo di circa 20000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento