"Nuovo Dpcm necessario per contenere la curva dei contagi". Il premier Conte: "Pronti 2 miliardi per le categorie colpite"

Le parole del presidente del Consiglio nel presentare il nuovo Dpcm: "Dobbiamo fare il possibile per proteggere salute ed economia". Annunciati ristori per le categorie colpite, crediti di imposta sugli affitti e cancellazione della rata imu

"Dobbiamo fare il possibile per proteggere salute ed economia. Di qui la necessità di misure più restrittive che entreranno in vigore a partire da mezzanotte fino al 24 novembre". Così ha parlato il premier Giuseppe Conte, nella conferenza stampa da Palazzo Chigi, dopo la firma del nuovo Dpcm, il terzo nel giro di due settimane. 

Come già noto, nel nuovo Dpcm spiccano le chiusure di palestre e piscinie, di teatri, sale concerto e cinema: "L'obiettivo è quello di tenere sotto controllo la curva epidemiologica". Il premier ha ribadito l'importanza di evitare un nuovo lockdown: "Non possiamo permettercelo". 

Precisazioni anche sul coprifuoco: "Non lo abbiamo introdotto, è una parola che non ci piace, ma raccomandiamo di muoversi solo per motivi di lavoro, studio o salute e di non ricevere in casa persone che non facciano parte del nucleo familiare". 

Il premier ha anche comunicato l'erogazione di contributi a fondo perduto per le categorie oggetto di chiusura nel nuovo Dpcm. Pronti 2 miliardi: "I ristori arriveranno direttamente su conto corrente dei diretti interessati con bonifico bancario dalla Agenzia delle entrate. Inoltre è  previsto il credito di imposta per gli affitti commerciali per i mesi di ottobre e novembre. Sarà cancellata anche la seconda rata Imu dovuta entro il 16 dicembre".

"Confidiamo di migliorare la curva epidemiologica, una volta portata sotto controllo possiamo vivere con maggiore serenità al periodo natalizio. Perciò queste misure sono necessarie", ha aggiunto Conte. Novità anche sul vaccino: entro fine anno potrebbero arrivare le prime dosi, inizialmente destinate a chi opera in prima linea nella lotta contro il Covid e alle categorie più a rischio. 

"L'Italia è un grande Paese, lo abbiamo dimostrato la scorsa primavera, ce l'abbiamo fatta nella prima fase e ce la faremo anche adesso", ha concluso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento