Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non cercarmi mai più", poi scompare con i 6 figli minorenni. Padre in lacrime: "Sono disperato, non dormo più"

L’uomo, pescatore di Mattinata, si è rivolto a polizia e carabinieri per avviare le ricerche della sua famiglia. Il suo timore è che la donna, 39enne, di origine ceca, possa aver attraversato il confine con la prole

 

Il garganico Gaetano Impagnatiello è disperato. Dallo scorso 1° aprile non ha notizie né della moglie, né dei suoi 6 figli, tutti minorenni. L’uomo, pescatore di Mattinata, si è rivolto a polizia e carabinieri per avviare le ricerche della sua famiglia.

Il suo timore è che la donna - Katerina, di origine ceca - possa aver attraversato il confine con la prole.

I due, viene ripercorso nelle denunce presentate, sono sposati da 18 anni, ma i rapporti si erano incrinati negli ultimi mesi. Tra alti e bassi, le cose sono andate avanti “per il bene dei figli” fino alla mattina del 1° aprile: era l’alba, Gaetano era a pesca e i vicini hanno visto la donna allontanarsi in tutta fretta a bordo di un’autovan con i sei figli, tutti minorenni e di età compresa tra i 15 e i 4 anni.

Da allora più nessuna notizia, tranne un telegrafico sms della donna: “Non cercarmi più”. Anche i cellulari dei figli più grandi da quel giorno risultano staccati.

Immediatamente è scattata la segnalazione di scomparsa (o meglio, allontanamento volontario) ai carabinieri della stazione di Mattinata; questa mattina, invece, Gaetano - accompagnato dall’avvocato Matteo Ciociola - ha sporto una denuncia-querela per sottrazione di incapace e sequestro di persona al Commissariato di Manfredonia.

Al vaglio degli inquirenti, al momento, vi è solo la versione dell'uomo messa nero su bianco nelle varie denunce ed esposti. L’uomo ha chiesto di allertare anche i presidi di polizia sui confini territoriali, mentre due giorni fa, tramite telegramma, ha chiesto di essere ascoltato sul punto dal procuratore capo di Foggia, Ludovica Vaccaro.

“Gaetano è fortemente addolorato, ha l’animo straziato e il cuore a pezzi per la delusione patita”, spiega a FoggiaToday il legale. “Da una settimana, non ha notizia dei bambini, ai quali era fortemente legato (e viceversa) ed è preoccupato per la loro incolumità e per quella della moglie”, conclude.

Copyright 2021 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento