Resta bloccata in casa il giorno del concorso: "Così i vigili del fuoco mi hanno liberato (con tanto di in 'bocca al lupo')'"

Il racconto: "Ho ricevuto un'attenzione che mi ha commosso e che non potrò dimenticare. Quell'incoraggiamento è frutto di empatia che aggiunge valore ad un 'lavoro' già di per sé valoroso ed eroico. Grazie"

Immagine di repertorio

Più gli appuntamenti sono importanti, più il caso (o la sfortuna, per chi ci crede) sembra remare contro. Lo sa bene Francesca Lamanna, giovane tarantina, che a FoggiaToday racconta la sua 'avventura' vissuta in un giorno per lei importantissimo: la prova orale del concorso di specializzazione in UniFg. Ebbene, proprio quel giorno (il 27 giugno), a causa di un inaspettato malfunzionamento della serratura, resta bloccata in casa, rischiando di perdere la prova. A giungere in suo aiuto, alle 8.30 del mattino, sono stati i vigili del fuoco del Comando Provinciale di Foggia.

Il racconto di Francesca: "Vivo in provincia di Taranto e il 27 giugno ho sostenuto la prova orale di un concorso per il conseguimento di una specializzazione universitaria nella città di Foggia. Ringrazio i 6 uomini che mi hanno permesso di raggiungere l'Università in tempo utile, dato che, mentre mi accingevo ad uscire dall'appartamento che avevo appositamente fittato per trovarmi sul posto già dalla prima mattina di oggi, ho notato, con non poca sofferenza, che la porta d'ingresso all'abitazione non aveva intenzione di aprirsi".

"Come ho potuto apprendere da loro, la serratura si era bloccata, per cui senza quel pronto intervento avrei perso un'importante opportunità per il mio futuro professionale. Per questo ringrazio tutti loro, visto che, non appena la porta è stata finalmente sbloccata, sono dovuta correre giù per le scale per raggiungere presto la sede universitaria. Ho pronunciato un velocissimo grazie e, mentre correvo via, ho ricevuto, da parte di uno dei sei uomini, un incoraggiamento e un in bocca al lupo per la prova che di lì a poco, grazie a loro, sarei andata ad affrontare. È stata un'attenzione che mi ha commosso, che non potrò dimenticare e che resterà indelebile nei miei ricordi perché quell'incoraggiamento è frutto di empatia, e l'empatia aggiunge valore ad un 'lavoro' già di per sé valoroso ed eroico. Ebbene sì, voglio ringraziare voi che quel giorno siete stati degli eroi: i miei! Con immensa stima e gratitudine, Francesca Lamanna"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento