menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Donato Monopoli - Foto da Fb

Donato Monopoli - Foto da Fb

"Ucciso come Willy", ma ancora nessuna giustizia per Donato: "Abbandono è come l'ultimo pugno dato alle vittime"

Lo sfogo di una utente sulla pagina facebook 'Giustizia per Donato', il ragazzo di Cerignola morto in ospedale, dopo 7 mesi di agonia, per le conseguenze di un pestaggio avvenuto in un locale alle porte di Foggia. "La giustizia deve arrivare per tutti"

"16 mesi fa, dopo 7 mesi di agonia, noi abbiamo perso Donato, amico, fratello e soprattutto figlio. Donato è stato ucciso nello stesso brutale modo di Willy (il ragazzo ucciso durante un brutale pestaggio a Colleferro, ndr). Donato ha lasciato un vuoto incolmabile nella nostra vita, un vuoto che nemmeno gli ergastoli dei suoi assassini, liberi come fosse niente, potrebbero mai colmare. Ma Donato, ad oggi, non ha avuto nessun tipo di giustizia. Certo, all’inizio si, ma oggi? Come funziona? Donato e tutti gli altri ragazzi morti come lui, sono passati in secondo piano?".

E' lo sfogo comparso sulla pagina facebook 'Giustizia per Donato', aperta all'indomani della morte del ragazzo di Cerignola, Donato Monopoli, deceduto per le conseguenze di un pestaggio subito in un locale alle porte di Foggia.

Le sue condizioni erano apparse sin da subito gravi. Donato spirò in ospedale, dopo 7 mesi di agonia. "No, non è così che dovrebbe funzionare", prosegue il lungo post. "La giustizia deve arrivare per tutti, bisogna parlare di tutte le vittime, bisogna aiutare tutte le famiglie".

"Io spero che Willy e la sua famiglia abbiano la giustizia che meritano, anche se Willy non tornerà più. Io spero che Donato e la sua famiglia abbiano la giustizia che meritano, anche se Donato non tornerà più. Io spero che tutte le vittime come loro abbiano la giustizia che meritano. Il dolore resta a chi lo prova e auguriamoci che non capiti mai a noi, perché l’abbandono da parte delle autorità è come l’ultimo pugno in faccia dato alle vittime prima di morire. Donato, amico mio, finché avremo fiato lotteremo per te, per la tua famiglia, per tutte le vittime come te", conclude. 

In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento