Coldiretti: è di San Marco in Lamis il nuovo presidente del C.A.S.T.

Donato Del Mastro è un imprenditore agricolo che ha un'azienda in agro di San Severo. Vicepresidente il lucerino Bartolomeo Pacifico

Coldiretti

E’ Donato Del Mastro, 35enne di San Marco in Lamis, il nuovo presidente del C.A.S.T., l’associazione bieticola della Coldiretti. L’imprenditore agricolo ha un’azienda in agro di San Severo, uno dei maggiori bacini bieticoli della Capitanata insieme a quello di Lucera, che ha invece espresso la vicepresidenza nella persona di Bartolomeo Pacifico. Il C.A.S.T. è la più rappresentativa associazione bieticola meridionale che rappresenta circa il 70% delle superfici bieticole che fanno riferimento all’unico stabilimento sopravvissuto alla scure della riforma del settore: lo zuccherificio del Molise di Termoli.

Nel corso del Consiglio che ha portato alla nomina dell’imprenditore sammarchese, a cui hanno preso parte il presidente e il direttore di Coldiretti Foggia, rispettivamente Pietro Salcuni e Giorgio Donnini,  è stato fatto il punto della situazione del settore, anche alla luce dei risultati del recente tavolo bieticolo saccarifero convocato presso la Regione Puglia alla presenza dell’assessore Stefano e della collega del Molise, Fusco Perrella.

Il direttore del C.A.S.T. Salvatore Montanaro ha illustrato le proposte presentate alle due Regioni e che dovrebbero trovare spazio nella prossima programmazione dei fondi comunitari nonché le richieste di intervento finalizzate a sbloccare da una parte i 35 milioni di euro riferiti alla OCM zucchero del 2009 non ancora resi disponibili dal Ministero delle Finanze nonché i crediti vantati dai bieticoltori nei confronti dello zuccherificio del Molise per annualità pregresse ed ammontanti a 1,8 miliari di euro.

Salcuni ha rinnovato al nuovo Consiglio tutta la disponibilità dell’organizzazione di categoria a supportare ed essere a fianco dei bieticoltori nella difficile battaglia di affermare il diritto di sopravvivenza della bieticoltura meridionale, assicurando peraltro tutta la necessaria attenzione alla fase di vendita dello zuccherificio che dovrà avvenire fra qualche mese, non escludendo la possibilità che in tale circostanza il mondo agricolo possa recitare un ruolo da protagonista.

Del Mastro ha ringraziato il Consiglio per la fiducia accordata, assicurando il suo massimo impegno a favore della categoria nonché la massima collegialità nella definizione delle linee di programma e nelle difficili scelte che l’associazione si appresta a prendere. Il nuovo Consiglio del C.A.S.T. risulta così costituito: Donato Del Mastro presidente, Bartolomeo Pacifico vicepresidente, Luca Lagrasta (Serracapriola), Vincenzo Guida (San Severo), Michele De Lorenzo (Apricena), Amodio De Angelis (Campobasso), Antonio Arago (Foggia), Antonio Farro (Lucera), Maurizio Vannella (Lucera).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento