Cronaca

Apricena, prete al centro di una indagine della guardia di finanza: imbarazzo e dispiacere tra i fedeli

Il parroco della chiesa madre dedicata ai santi Martino e Lucia sarebbe al centro di una indagine condotta dalla guardia di finanza

Foto dal sito della chiesa madre di Apricena

Ad Apricena, ma soprattutto tra i parrocchiani della chiesa madre dedicata ai santi Martino e Lucia, c'è un certo imbarazzo e dispiacere per la vicenda sui presunti ammanchi che sarebbero stati denunciati e riscontrati nei conti correnti di due fratelli diversamente abili.

Al centro delle indagini condotte dalla Gdf, presumibilmente in qualità di tutor delle vittime, è finito don Luca, che da alcuni giorni si troverebbe a San Severo, città in cui risiede "in attesa di alcune verifiche di tipo meramente amministrativo".

Al momento vige il più stretto riserbo degli inquirenti.

Non è dato sapere in quale misura e se il sacerdote sia coinvolto direttamente o indirettamente sul caso che sta tenendo banco nella città del marmo e della pietra e sulla quale si attendono ulteriori sviluppi.

Il telefono della chiesa madre squilla a vuoto. "Ci auguriamo che quanto prima possa essere fatta chiarezza sulla vicenda e concludersi positivamente" questo l'auspicio del vescovo e del collegio consultorio della diocesi di San Severo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apricena, prete al centro di una indagine della guardia di finanza: imbarazzo e dispiacere tra i fedeli

FoggiaToday è in caricamento