menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Schiaffeggiata, molestata, minacciata e presa a calci e pugni

Per un 32enne foggiano è scattato il divieto di avvicinamento

Ieri gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia hanno notificato la misura cautelare del divieto di avvicinamento nei confronti di un uomo di anni 32 foggiano, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie durante il periodo matrimoniale e anche dopo la separazione. 

In particolare durante la convivenza, l'uomo sottoponeva la donna ad un regime di vita connotato da prostrazione morale, violenza fisica e psicologica. In diverse occasioni aggrediva la moglie con schiaffi, calci e pugni ed inoltre anche dopo la convivenza continuava ad ingiuriarla, a pedinarla, ad usare violenza fisica e a molestarla con messaggi e telefonate costringendo la povera vittima a cambiare le proprie abitudini di vita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento