rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Paura tra le mura domestiche: afferra coltello e lo punta alla gola della moglie, davanti alla figlia piccola

Gli agenti della squadra mobile hanno eseguito la misura dell’allontanamento dalla casa familiare edil divieto di avvicinamento nei confronti di un 47enne foggiano, indiziato dei reati di lesioni aggravate e maltrattamenti

Dall’inizio dell’anno è stata una escalation di violenze. Fino all’episodio clou quando, al termine di un litigio, ha puntato un coltello da cucina alla gola della moglie, davanti alla figlia minore.

L’incubo, per una donna foggiana, è terminato pochi giorni fa, quando la polizia ha applicato la misura dell’allontanamento dalla casa familiare ed il contestuale divieto di avvicinamento nei confronti del marito, foggiano classe ’72, gravemente indiziato dei delitti di lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia. 

Mogli, figli e anche vicini di casa vittime di stalking e maltrattamenti: misure speciali per 6 persone

L’attività d’indagine, in applicazione della normativa del “Codice rosso”, trae origine dalla denuncia sporta dalla vittima, moglie dell’indagato, la quale ha permesso di ricostruire numerosi episodi di violenza, tutti posti in essere nel 2019 dall’indagato, alcuni dei quali anche alla presenza dei figli minori.  L’attività, portata a termine dagli agenti della squadra mobile, è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura tra le mura domestiche: afferra coltello e lo punta alla gola della moglie, davanti alla figlia piccola

FoggiaToday è in caricamento