Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Discoteche pericolose, risse e aggressioni. Il Procuratore di Foggia: "Adesso basta, ora procediamo ai controlli"

"Adesso basta con le discoteche che diventano luogo di pericolo per i ragazzi. Devono tornare essere un luogo di divertimento e socializzazione, dove i ragazzi devono essere protetti e tutelati"

 

Parola di Ludovico Vaccaro, procuratore capo di Foggia, che annuncia una serie di provvedimenti disposti a seguito dei gravi episodi di violenza (il 18enne di Lucera pestato sabato notte nei pressi del 'Domus' e un 25enne di Cerignola aggredito poche settimane fa a 'Le Stelle') registrati nel giro di poco tempo in città, in altrettanti locali notturni.

"Non abbiamo intenzione di fare una 'crociata' contro il divertimento", precisa, "ma è nostra intenzione rendere questi luoghi più sicuri per chi li frequenta". Come? "Effettuando controlli e facendo rispettare le regole". Su tutti i fronti: dalla corretta gestione dei decibel agli orari di apertura/chiusura delle discoteche (“I ragazzi entrano alle 2 e restano fino alle 6 del mattino, poi escono storditi dal sonno, dall’alcol, dalla musica a palla e probabilmente anche da sostanze stupefacenti”, precisa); dai parcheggi alla scelta degli addetti alla sicurezza e buttafuori ("devono essere regolarmente assunti, offrire garanzie dal punto di vista morale e non devono essere soggetti violenti o pregiudicati”), dal numero di persone accolte alle misure di sicurezza adottate da ogni locale. "Ci impegneremo moltissimo come Procura, attraverso tutte le forze dell'ordine" | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento