Tra bombole di gas e rifiuti speciali, scoperta discarica nel cuore del Parco del Gargano

Operazione della polizia a Mattinata, sotto sequestro un’area di circa 500 metri quadri per violazioni ambientali, nella fattispecie per rifiuti speciali pericolosi. Per il fatto è stato denunciato un 65enne del posto

Immagine di repertorio

Un'area di 500 mq coperta di rifiuti speciali pericolosi. E' quanto scoperto lo scorso 22 settembre, a Mattinata, dove gli agenti del commissariato di Manfredonia, insieme ai carabinieri forestali sipontini, su disposizione della Procura di Foggia, hanno posto sotto sequestro un’area complessiva di circa 500 metri quadri per violazioni ambientali, nella fattispecie per rifiuti speciali pericolosi.

Le indagini hanno avuto inizio nei primi giorni dello scorso mese di luglio, a seguito di una segnalazione di veicoli di provenienza illeciti presso la ditta TFM sita sulla SS89 in località San Benedetto, a Mattinata. Gli operanti, durante il controllo, hanno rinvenuto un autocarro 'Scania' ed un rimorchio 'Officine Bolgan' già oggetto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Castrovillari (CS), che venivano posti sotto sequestro.

Proseguendo l’ispezione, sono state rinvenute, nascoste sotto un telo di plastica, 30 bombole di gas piene, prive di qualsiasi autorizzazione, e in un’area facente parte del Parco Nazionale del Gargano veniva riscontrata una notevole quantità di rifiuti speciali. A seguito di tale operazione, l’amministratore della Ditta TFM, un 65enne di Mattinata, è stato denunciato per riciclaggio di veicoli, omessa denuncia di materiali esplodenti e per inquinamento ambientale.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

  • Ultim'ora | Shock in via Tiro a Segno, a Cerignola: auto investe sei adolescenti, due sono gravissimi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento