menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex lavoratore shock a Striscia: "In quella discarica arrivava di tutto, perdite finivano nel sottosuolo"

Nuove sconcertanti rivelazioni dall'inviato pugliese Pinuccio. Un ex dipendente della discarica in agro di Deliceto racconta il modus operandi per ciò che concerne smaltimento percolato, ispezioni, inquinamento del sottosuolo

Ulteriori rivelazioni dall'inchiesta giornalistica di Striscia La Notizia sulla discarica di Deliceto di Bonassisa. Nella puntata andata in onda ieri, l'inviato pugliese Pinuccio ottiene nuove informazioni relative alle modalità di smaltimento del percolato, controllo dei pozzetti, perdite, ispezioni e tipo di rifiuti che nell'impianto venivano lavorati (anche amianto e rifiuti ospedalieri stando alla fonte anonima con la quale interloquisce).

Qui la puntata

Per ciò che concerne i pozzetti, pare che il controllo avvenisse con materiale strumentalmente modificato al fine di alterare il risultato finale mentre pare fosse noto a tutti che la discarica avesse perdite (visibili ad occhio nudo) che andavano ad inquinare il sottosuolo.

Il caso è sbarcato in Parlamento, in una interrogazione al Ministro Costa. Ma ancora non è chiaro se e come le Istituzioni centrali e locali stiano procedendo.

In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento