Ordona, discarica abusiva di rifiuti pericolosi vicino al torrente Carapelle

A rinvenire la montagna di rifiuti speciali pericolosi sono stati i volontari della GNA di Foggia. La Polizia Provinciale ha proceduto al sequestro dell'area e inoltrato segnalazione alla Procura

I volontari GNA in azione

La Guardia Nazionale Ambiente di Foggia coordinata dal Dirigente di Settore Ambiente, Matteo  Losurdo, ha rinvenuto una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi e non, adiacente al torrente Carapelle in agro di Ordona in zona Masseria Campese. GNA 2-2-2

Estesa per circa 1200 metri quadri, i volontari della GNA hanno trovato una montagna di rifiuti edili derivanti da attività di costruzione e demolizione, fogli di catrame, suppellettili in legno di arredamento, pneumatici usurati, rifiuti domestici costituiti da divani vetusti, lastre accatastate in fibrocemento, amianto, eternit spezzati, cumuli di bottiglie  in vetro in parte rotte e lavandini.

La scoperta è stata segnalata alla Polizia Provinciale, intervenuta prontamente per procedere al sequestro della discarica, segnalando l’accaduto alla Procura della Repubblica di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo la pratica di depositare illegalmente rifiuti di ogni genere, continua incessantemente, in totale spregio dei rischi per l’ambiente e della salute pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento