“I dirigenti strapagati del Comune di Foggia: stipendi fino a 130mila euro"

Il tema è stato trattato in un servizio andato in onda su La7 a "L'Aria che tira". Intervistati Mongelli, Affatato, Di Cesare e Longo

Paolo Affatato a La7

Fa rumore sapere che a Foggia una tv nazionale si stia occupando di un tema spesso dibattuto come quello dei “dirigenti strapagati” di Palazzo di Città. Interrogato sulla questione dall’inviata del programma di La7 “L’aria che tira”, Mongelli spiega come la sua indennità sia stata ridotta per legge e di un ulteriore 10%.

La giornalista però ricorda come alle rinunce dei politici spesso non corrispondano quelle dei dirigenti, i cui stipendi, che superano anche i 70mila euro lordi, sono però vincolati da un contratto nazionale. C’è chi, come il dirigente dei servizi finanziari, Carlo Di Cesare, tra stipendio base, indennità e incarichi extra arriverebbe a percepire addirittura fino a 130mila euro lordi all'anno.

Invece, Paolo Affatato, dirigente del servizio urbanistica, prova a sminuire il caso buttandola sull’importanza degli obblighi che avrebbero lui e i suoi colleghi, affermando che sia oltretutto demagogico sostenere che i dirigenti prendano molto, perché non sarebbe sempre così. E come sarebbe invece?

Sul fronte politico, a Palazzo di Città un consigliere comunale riscuote da mille euro in giù per un totale di 19 presenze. Parola di Bruno Longo, che però rilancia: “Se ci troviamo con un centinaio di milioni di euro di debiti fuori bilancio non dichiarati, molto probabilmente le responsabilità vengono dal dirigente che non ha saputo avere una corretta gestione della cosa pubblica”.

IL VIDEO: CLICCA QUI

A “L’aria che tira”, sul finire del servizio, anche un dipendente comunale, nel difficile tentativo di paragonare il suo stipendio con quello di un dirigente, si mostra leggermente stizzito. Ancor di più quando l’inviata di La7 azzarda che forse i dirigenti lavorino di più dei dipendenti. Secca la risposta: “Questo è quello che dicono loro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento