rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Arresto Lerario, volontari e dipendenti sgomenti: "La Protezione civile siamo noi"

Messaggio ai pugliesi, dalla parte degli uomini e delle donne che "ogni giorno, H24, assicurano un servizio vitale, sacrificando spesso tempo, famiglia e la propria vita"

"Le notizie di questi giorni ci lasciano sgomenti, ma sappiamo solo una cosa: che continueremo a lavorare per tutti e per tutte, con spirito di servizio e a testa bassa, affrontando ogni emergenza o ogni attività di routine o di addestramento. Perché siamo professionisti orgogliosi di portare il simbolo della Protezione civile addosso e perché siamo funzionari pubblici". I dipendenti della Sezione Protezione Civile della Regione Puglia difendono l'immagine della struttura che coordina le associazioni di volontariato, vera anima del sistema.

L'arresto dell'ormai ex dirigente Mario Lerario e i particolari emersi dalle indagini su presunte tangenti hanno inevitabilmente trascinato nel fango la Protezione Civile regionale. A distanza di una settimana, un messaggio è comparso sui social della Protezione Civile della Regione Puglia e ha già incassato l'incoraggiamento di tanti cittadini.

"La Protezione civile regionale è fatta da uomini e da donne che ogni giorno, H24, assicurano un servizio vitale per tutti i cittadini e le cittadine pugliesi. Lo fanno in silenzio, sacrificando spesso tempo, famiglia e la propria vita per salvare altre vite umane". È con loro che si identifica la struttura: "Noi siamo la Protezione civile della Regione Puglia e continueremo sempre a operare per il bene comune".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto Lerario, volontari e dipendenti sgomenti: "La Protezione civile siamo noi"

FoggiaToday è in caricamento