rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Cagnano Varano

Il carabiniere Pasquale Casertano pronto a lasciare l'ospedale: rimase ferito nell'agguato al maresciallo Di Gennaro

Casertano, 26enne, rimase ferito al torace e all'addome dai colpi di pistola esplosi da Giuseppe Papantuono, arrestato immediatamente dopo il fatto. Diversa sorte, invece, per il vice comandante Di Gennaro: morì sul colpo

Ultimo giorno di ricovero per il carabiniere Pasquale Casertano, che fu ferito, lo scorso 13 aprile, a Cagnano Varano, nell'agguato mortale ai danni del maresciallo Vincenzo Di Gennaro. Casertano, dopo oltre un mese di degenza, verrà dimesso dall’ospedale 'Casa Sollievo della Sofferenza' di San Giovanni Rotondo domani mattina, ma dovrà sottoporsi ad una lunga riabilitazione.

Casertano, 26enne, rimase ferito al torace e all'addome dai colpi di pistola esplosi dal pregiudicato Giuseppe Papantuono, arrestato immediatamente dopo il fatto. Diversa sorte, invece, per Di Gennaro: il vice comandante della Stazione di Cagnano Varano morì sul colpo, nell'auto di servizio, durante il turno di lavoro.

Il giovane carabiniere riuscì a mantenere i nervi e, benchè ferito, ebbe la lucidità e la prontezza di raggiungere la postazione del 118 della cittadina garganica per assistere fino all'ultimo il maresciallo. Scampato per miracolo alla morte, il 26enne fu sottoposto ad un delicato intervento per estrarre un proiettile ritenuto a pochi centimetri dall'aorta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il carabiniere Pasquale Casertano pronto a lasciare l'ospedale: rimase ferito nell'agguato al maresciallo Di Gennaro

FoggiaToday è in caricamento