menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Da Roma arriva la conferma: a Foggia una sezione della DIA (Direzione Investigativa Antimafia)

I pentastellati: "Si tratta di una battaglia che il M5S conduce da anni, inizialmente tra lo scetticismo (e a volte l'ilarità) generale. Ma non ci siamo mai arresi, convinti che la Dia costituisse un 'mattone' fondamentale nella ricostruzione della legalità nella nostra provincia"

La Dia a Foggia si fa sempre più concreta, dopo (l'ennesima) conferma rilasciata dal Ministro dell'Interno Lamorgese ad una delegazione del M5S delle Commissioni Antimafia e Giustizia.

All'incontro con il ministro erano presenti i parlamentari Pellegrini, Faro, Giuliano, Lovecchio, Menga, Naturale, Troiano, il Mep Furore e la presidente della commissione antimafia regionale Barone. "Si è parlato degli ultimi episodi delittuosi accaduti a Foggia e della necessità di aumentare ancor di più il contrasto alle compagini criminali, dotando il territorio degli strumenti e dei presidi previsti dalle norme", spiegano i pentastellati.

"La Ministra ha confermato quanto da lei stessa dichiarato a novembre 2019 (nel corso di un incontro al ministero con il sen. Pellegrini) e, da ultimo, il 23 dicembre a Foggia in Prefettura e cioè che presto sarà istituita nella nostra città una sezione della Direzione Investigativa Antimafia. Si tratta di una battaglia che il M5S conduce da anni, inizialmente tra lo scetticismo (e a volte l'ilarità) generale. Ma non ci siamo mai arresi, convinti che la Dia costituisse un 'mattone' fondamentale nella ricostruzione della legalità nella nostra provincia".

"Ora, però, anche i cittadini devono innalzare il loro livello di contrasto, devono fare la loro parte denunciando i reati di cui vengono a conoscenza, stando vicino ai magistrati e alle forze dell'ordine, sforzandosi di praticare la legalità in ogni azione quotidiana, anche la piu semplice e banale. Domani, per esempio, è importante partecipare in massa al corteo organizzato da Libera. Noi ci saremo e voi?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento