Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

Dalla telefonata, con la quale il detenuto denunciava il comportamento dei sanitari dell’istituto, è scaturita la perquisizione a tappeto della casa circondariale che ha portato al ritrovamento di diversi telefoni cellulari

Immagine di repertorio

"Un detenuto avrebbe telefonato ai carabinieri dalla propria cella per denunciare il comportamento dei sanitari dell’istituto. È accaduto nel carcere di Foggia".

E' quanto denuncia in una nota stampa il segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria, Aldo Di Giacomo. "Dalla telefonata è scaturita una perquisizione generale, con l’utilizzo di uomini della penitenziaria da tutta la regione, che ha portato al ritrovamento di diversi cellulari nella disponibilità dei detenuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Blitz della penitenziaria nel carcere di Foggia: celle al setaccio in cerca di 'microtelefoni' e droga

"Siamo al ridicolo - continua - Avevamo cercato di introdurre al decreto sicurezza bis del precedente Governo una norma che prevedeva la carcerazione per chi introduceva o utilizzava telefoni in carcere, ovviamente bocciata da Lega e Cinquestelle. È da tempo che denunciamo che i detenuti dalle carceri riescono ad impartire ordini all’esterno. Oramai lo Stato ha perso il controllo delle carceri non riuscendo più a garantire la sicurezza sia dentro che fuori le prigioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Tragedia alle porte di Foggia: violento schianto contro il muro di una villa, muore 50enne di Orsara

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

  • Morsa da un rettile mentre è al lavoro nei campi. Corsa in ospedale per una giovane bracciante: "Era sopraffatta dal dolore"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento