menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detenuto foggiano evade durante una gita "premio" a San Giovanni Rotondo: era ristretto nel carcere di Brindisi

Il detenuto, un 30enne foggiano, era arrivato ieri pomeriggio insieme ad altri detenuti rinchiusi nel carcere di Brindisi per la Giornata della Misericordia

Sono in corso da ieri pomeriggio le ricerche di un detenuto foggiano evaso durante un permesso ottenuto per partecipare alla Giornata della Misericordia presso il Santuario di San Pio a San Giovanni Rotondo insieme ad altri sei detenuti e ai rispettivi familiari.

Durante la gita "premio" il ricercato ha fatto perdere le proprie tracce. Quando si era deciso di far rientro a Brindisi, infatti, il cappellano del carcere si è accorto che uno dei detenuti non era risalito sul pullman e per questo ha lanciato l'allarme. 

Si legge su BrindisiReport che "il mezzo all'altezza di Taranto ha avuto un problema al motore. A quel punto si è deciso di proseguire il viaggio con un autista civile"

Si tratta di un uomo sulla trentina che stava scontando una condanna per reati contro il patrimonio. Rinchiuso nel carcere di Brindisi, avrebbe finito di scontare la sua pena fra poco meno di un anno. Considerato un detenuto modello, da parecchio tempo usufruiva dei permessi premio e dalla scorsa estate si recava quotidianamente presso il Comune di Erchie per partecipare a progetti di volontariato.

Non c'erano ragioni alcune per pensare che il detenuto foggiano potesse allontanarsi e darsi alla macchia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento