A caccia nei giorni di silenzio e con richiami abusivi: fermato bracconiere

Posti sotto sequestro il fucile con relativo munizionamento e i richiami utilizzati da un cacciatore di Cagnano Varano

Il fucile sequestrato

Un uomo di Cagnano Varano è stato sorpreso in flagranza di reato, bloccato e denunciato dagli uomini del Comando di Stazione del Corpo Forestale dello Stato, dopo esser stato sorpreso a svolgere attività venatoria con mezzi e in giorni non consentiti dalla legge.

Il bracconiere infatti stava cacciando nei giorni di silenzio venatorio usando richiami elettro-acustici, vietati dalla legge, per attirare la fauna migratoria. Dopo il controllo, sono stati sottoposti a sequestro penale probatorio il fucile, con relativo munizionamento, nonché il richiamo elettro-acustico vietato.

Ma le attività antibracconaggio sono proseguite nel fine settimane e hanno portato i forestali ad elevare sanzioni amministrative per mancanza di documenti venatori, mancato recupero dei bossoli delle cartucce, omessa annotazione sul tesserino venatorio della giornata di caccia, omessa registrazione dei cani da seguita presso l'anagrafe canina o mancato pagamento delle tasse di concessione governative e regionali. Si invita a comporre il numero verde 1515 per segnalare

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento