menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

23enne fermato in stazione: "Sono a Foggia per vedere un amico", ma in realtà era evaso poche ore prima a Bari

Il giovane, 23enne sorvegliato speciale, gravato da numerosi precedenti penali contro il patrimonio e per rapina, è stato anche sanzionato amministrativamente per la violazione delle misure anti-Covid 19

Sorvegliato speciale evade dai domiciliari a Bari e fugge in treno, ma incappa nei controlli anti-Covid in atto alla stazione ferroviaria di Foggia. E' finita quindi con una denuncia per evasione la fuga di un ventitreenne barese, che non è sfuggito all'attenzione degli agenti polfer.

L'uomo, infatti, è stato sorpreso mentre girovagava nell’atrio-biglietteria della stazione di Foggia e, all'atto del controllo, non ha saputo fornire alcuna valida giustificazione in relazione alla sua presenza se non quella di "essere a Foggia per incontrare un amico".

Dagli accertamenti, invece, è emersa la misura degli arresti domiciliari a suo carico. Il giovane, sorvegliato speciale, gravato da numerosi precedenti penali contro il patrimonio e per rapina, è stato anche sanzionato amministrativamente per la violazione delle misure anti-Covid19

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento