Cronaca

Esibisce F23 contraffatto ai carabinieri: ragioniere scoperto e denunciato

Scoperto l'inganno di un ragioniere consulente amministrativo, abilitato nel settore amministrativo, fiscale e tributario, che è stato denunciato dai militari

Aveva contraffatto una ricevuta di pagamento (modello F/23), inducendo in errore anche il personale del Nil, il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Foggia. L’inganno di un ragioniere consulente amministrativo, però, è durato poco: gli stessi militari del Nil, infatti, hanno deferito in stato di libertà un professionista, operante nella Provincia BAT, abilitato nel settore amministrativo, fiscale e tributario.

Secondo quanto accertato, l’uomo - operando per conto di una ignara azienda di servizi, con sede operativa in un comune del basso Tavoliere - aveva contraffatto una ricevuta di pagamento (modello F/23) relativa al pagamento di una sanzione amministrativa in capo all’azienda, inducendo in errore personale del NIL di Foggia.

A seguito di esibizione del modello F/23 contraffatto, infatti, i militari avevano provveduto ad attivare la procedura di revoca di un provvedimento di sospensione di attività lavorativa adottato per personale “in nero”. Le successive verifiche, però, hanno consentito di accertare - tramite controlli incrociati tra Equitalia e istituto di credito - dove era stato effettuato il pagamento e che il professionista aveva esibito un modello F/23 contraffatto, dell’importo di 500 euro  ma di fatto con un importo realmente versato di soli 50  euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esibisce F23 contraffatto ai carabinieri: ragioniere scoperto e denunciato

FoggiaToday è in caricamento