Hashish pronto all'uso nascosto nella credenza della cucina: nei guai la 'padrona di casa'

Si tratta di una 57enne disoccupata di Pietramontecorvino, denunciata dai carabinieri per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti

Il materiale sequestrato

Nascondeva l'hashish in cucina, beccata dai carabinieri e denunciata una 57enne di Pietramontecorvino.

Ieri mattina, i carabinieri della Compagnia di Lucera hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia una 57enne di Pietramontecorvino, ritenuta responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività si inserisce nell’ambito dei numerosi servizi, svolti in tutto il territorio del Comando Compagnia, finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, che anche nei centri minori sta ormai assumendo dimensioni preoccupanti, soprattutto tra i più giovani.

I militari della Stazione di Pietramontecorvino, che già da qualche tempo sorvegliavano con discrezione i movimenti della donna, hanno deciso di passare all’azione, eseguendo una perquisizione domiciliare. Una volta all’interno dell’abitazione, i carabinieri hanno subito notato una certa tensione nella padrona di casa, scoprendone ben presto le ragioni. All’interno di una credenza della cucina, infatti, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto otto frammenti di hashish, già confezionati e pronti per essere ceduti, del peso complessivo di circa 25 grammi.

Nel corso della perquisizione, inoltre, sono stati rinvenuti due bilancini di precisione, un tritatabacco ancora sporco di sostanza stupefacente e la somma contante di 200 euro, suddivisa in banconote di vario taglio, verosimilmente provento delle operazioni di spaccio. La 57enne, attualmente disoccupata, è stata così accompagnata in caserma, dove ha ammesso le proprie responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento