Via Spera e verde pubblico, Abbattista: "Emergenze da risolvere"

Al coordinatore del comitato di quartiere non va giù il "silenzio" proveniente dall'assessorato ai Lavori Pubblici. Il quartiere resta in attesa di risposte su via Federico Spera e sulle aree verdi

Via Federico Spera

Il manto stradale di via Federico Spera si arricchisce di buche dopo le recenti piogge. E' ormai da più di un anno che chiediamo incessantemente interventi che non sono mai stati effettuati o, peggio, sono stati effettuati in maniera pessima nell’unica occasione in cui i residenti hanno avuto modo di conoscere l'asfalto, sostanza sconosciuta ai più a queste latitudini”.

E’ quanto afferma il coordinatore del Comitato di quartiere Comparto Biccari, Antonello Abbattista, che prosegue: “Il silenzio proveniente dall’assessorato ai Lavori pubblici, per questa ed altre richieste provenienti dalla zona 167, continua ad essere assordante né siamo disposti ad attendere il giorno in cui si darà concretezza al progetto di eliminazione dello spartitraffico di via Spera che pure abbiamo chiesto ed ottenuto.  Sono necessari interventi urgenti, a settembre, siano essi di rattoppo o di realizzazione del cosiddetto “tappetino” per fornire risposte ad un quartiere dove le urbanizzazioni sono state pagate da tutti i residenti, ormai più di dieci anni fa (c’erano ancora le lire), e che ancora oggi deve fare i conti con troppe e insopportabili problematiche nonostante, ad ottobre scorso, siano stati annunciati stanziamenti per il completamento di opere pubbliche in zona”.

Antonello Abbattista evidenzia, inoltre, un'altra emergenza da risolvere: “Non va meglio per quel che concerne il verde pubblico.  Sono due anni che deve intervenire direttamente il Sindaco di Foggia Gianni Mongelli per far ripristinare la manutenzione delle aree verdi ad estate ormai iniziata. Purtroppo, da giorni, complice l’ennesimo sciopero dei lavoratori delle cooperative del verde che rivendicano il loro giusto diritto al salario, siamo di nuovo a secco in parecchie zone del Comparto Biccari e, in alcuni punti, i prati sono completamente bruciati (su tutte, l’area verde che divide il quartiere da via Lucera) mentre in altri l’erba avrebbe bisogno di essere tagliata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbattista conclude: “Chiediamo, a partire da settembre, che si forniscano risposte concrete alle nostre numerose e reiterate richieste per migliorare la qualità della vita all’interno di un quartiere dove l’unica cosa che non conosce crisi è il mattone che, adesso, si sta materializzando sotto forma di palazzine di quattro e cinque piani, completamente avulse rispetto alla conformazione del Comparto Biccari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento