Le telecamere non lasciano scampo: identificato e denunciato uno dei tre vandali de 'Il Viaggiatore'

Dopo alcuni giorni di indagini, la Polizia Municipale ha identificato e denunciato uno dei tre vandali. Per gli altri due 'complici' il tempo sembra essere contato

La statua danneggiata

Come previsto, le telecamere di sicurezza in piazzale Vittorio Veneto si sono rivelate fondamentali per l'identificazione (e conseguente denuncia) di uno dei tre vandali che, la sera tra l'11 ed il 12 gennaio, hanno pesantemente danneggiato la stuatua da strada 'Il Viaggiatore' dell'artista Leonardo Scarinzi.

Più volte oggetto di vandali e writers senza scrupoli, questa volta 'Il Viaggiatore' era stato colpito alle spalle in modo vigliacco, provocando un vistoso squarcio nel retro della statua. Ad agire, come hanno rivelato le immagini della videosorveglianza, erano stati tre ragazzi, uno con lo zaino a tracolla che si sono scattati prima dei selfie con la statua e poi l'hanno colpita con schiaffi, calci e pugni, fino al colpo di grazia del ragazzo con lo zaino, che sfonda il retro della statua di Scarinzi.

Dopo alcuni giorni di indagini, la Polizia Municipale ha identificato e denunciato uno dei tre vandali: lo ha annunciato in mattinata l'assessore Francesco Morese attraverso il suo profilo Fb. Per gli altri due 'complici' il tempo sembra essere contato. La persona individuata è stata deferita all'Autorità Giudiziaria ai sensi dell'art. 635 del Codice Penale per danneggiamento in concorso con altre persone a norma dell'art. 110 stesso Codice.

E' la seconda volta che la Municipale foggiana individua e inchioda alle proprie responsabilità vandali e imbrattatori dei monumenti cittadini: l'ultimo caso è quello dell'imbrattatore della stessa statua, un 51enne foggiano denunciato per deturpamento e imbrattamento su cose pubbliche.

IL COMMENTO DEL SINDACO DI FOGGIA. L’installazione di numerose telecamere di sicurezza in vari punti della città stanno permettendo di individuare alcuni dei responsabili degli atti vandalici che si sono verificati negli ultimi tempi. Anche se la sicurezza non è un tema di stretta pertinenza dei comuni, questa Amministrazione comunale sta dando il proprio contributo, soprattutto in termini economici, affinché la città non sia deturpata e vandalizzata. Ringrazio l’assessore con delega ai Servizi informatici e Innovazione tecnologica, Francesco Morese, per il lavoro svolto in questi mesi in cui sono state installate decine di telecamere in zone ritenute a rischio, e gli agenti della polizia locale per le indagini meticolose che vengono svolte quando si verificano atti vandali che deturpano i beni pubblici». 

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento