rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca San Severo

Miglio in prima linea contro il racket: la città segnala, il sindaco denuncia

La proposta: "Realizzeremo un sistema informatico che consentirà ai cittadini di denunciare anonimamente ogni forma di illegalità. Tali informative giungeranno sul mio telefono e sarò io stesso ad informare le autorità competenti”

Contro il racket, a San Severo arriva la “denuncia anonima”: e il sindaco della città si farà garante e si assumerà la responsabilità di denunciare e informare le autorità competenti. Proseguono le iniziative dell’Amministrazione comunale per combattere l’illegalità sul territorio, che nelle ultime settimane sta vivendo una preoccupante escalation.

Il sindaco Francesco Miglio e l’assessore alla Legalità, Antonio Cicerale, con tutti i rappresentanti della maggioranza hanno annunciato le iniziative l’Amministrazione intende mettere in campo in risposta agli ultimi episodi dinamitardi che si sono verificati in città. “Innanzitutto - spiega Miglio - realizzeremo un sistema informatico che consentirà ai cittadini di denunciare anonimamente ogni forma di illegalità. Tali informative giungeranno direttamente sul mio telefono e sarò io stesso ad assumermi la responsabilità di informare le autorità competenti”.

L’iniziativa è volta a superare l’omertà e la paura delle vittime che spesso intralcia le indagini delle forze dell’ordine e allo stesso tempo rafforza quanti perpetrano illeciti. “L’Amministrazione comunale – aggiunge l’assessore alla Legalità, Antonio Cicerale – ha già richiesto al Prefetto la convocazione di una nuova riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica".

"Inoltre  - continua - una delegazione di amministratori si recherà dal Procuratore della Repubblica per chiedere una maggiore intelligence investigativa e azioni di repressione mirata al fine di assicurare un maggiore controllo del territorio”. Il primo cittadino ha chiesto infine che sul tema della sicurezza vengano messe da parte le strumentalizzazioni e ci sia una collaborazione da parte di tutti. “Contro la criminalità è necessario che la comunità sia coesa, non è il momento di farsi prendere dallo sconforto, ma è il momento di unirci e lottare insieme in difesa della città e del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miglio in prima linea contro il racket: la città segnala, il sindaco denuncia

FoggiaToday è in caricamento