menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un fotogramma

Un fotogramma

Raid vandalici, danneggiamenti e aggressioni, notte folle a Manfredonia: 7 denunce

Identificati e denunciati gli autori di una serie di atti vandalici messi a segno la notte del 20 febbraio scorso, in centro a Manfredonia. Episodi culminati con l'incendio di una vettura e il pestaggio di un ignaro automobilista

A distanza di circa 20 giorni, grazie ad un lavoro lungo e meticoloso, gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di Manfredonia hanno identificato e denunciato gli autori di una serie di atti vandalici messi a segno la notte del 20 febbraio scorso, culminati con l’incendio di una vettura.

Nella notte del 20 febbraio, infatti, numerose segnalazioni riferivano un gruppo di giovani che con inaudita violenza mettevano a segno una serie ingiustificata di atti vandalici: rovesciamenti di cassonetti, danneggiamenti di autovetture in sosta (una ribaltata, l’altra incendiata) e danneggiamento di fioriere. Gli episodi hanno interessato un percorso di circa 1 km, che va dal centrale corso Manfredi alla zona Monticchio.

Gli agenti, dopo aver raccolto le denunce dei proprietari delle vetture danneggiate, hanno avviato le prime indagini e hanno acquisito i filmati delle video camere poste lungo il percorso dei “vandali”. A causa della estensione della zona interessata dai danneggiamenti, in totale sono stati raccolti filmati per la durata di oltre 100 ore. E’ iniziato così un lungo lavoro, che oltre a ricostruire le varie fasi dei danneggiamenti, ha consentito di identificare sette degli otto appartenenti al gruppo di vandali.

Dalle indagini si è quindi appurato che il gruppo di ragazzi, dopo aver trascorso la serata in alcuni locali della piazza Mercato, ha attraversato le vie del centro e sin da subito, ha iniziato a danneggiare alcune fioriere posizionate nel corso Manfredi. Il gruppo, prima che le forze dell’ordine ricevessero segnalazioni dei cittadini, si è allontanato lungo via San Giovanni Bosco danneggiando alcune vetture in sosta; in particolare sono stati provocati danni alle carrozzerie e rotti alcuni specchietti retrovisori.

Ma le azioni del gruppo di vandali sono culminate in via Mozzillo Iaccarino, dove gli stessi, prima hanno ribaltato una vettura e poi ne hanno incendiato un’altra parcheggiata poco distante. Dopo aver incendiato la vettura, il “branco” si è allontanato velocemente e durante la fuga ha preso di mira altre vetture in sosta e altri cassonetti della nettezza urbana. Durante queste ultime fasi, il gruppo ha aggredito un automobilista di passaggio, oggetto di un tentativo di pestaggio.

Il “branco” dopo aver accerchiato la vettura, ha iniziato a colpirla con calci, pugni e sputi, cercando di costringere il malcapitato automobilista a scendere dal mezzo. Con difficoltà il malcapitato è riuscito ad allontanarsi e fuggire. I giovani identificati sono stati denunciati: hanno tutti una età compresa tra i 20 e i 25 anni, alcuni di loro sono già gravati da precedenti penali in particolar modo per reati contro il patrimonio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento