Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Nella giungla delle stazioni: borseggiatori ultrasettantenni e sassi contro i treni

Denunciato per furto un barese di 73 anni. Deferiti anche quattro ragazzi di età compresa tra i 19 e i 24 anni per aver lanciato sassi contro i treni in corsa

Borseggiatori ultrasettantenni sul treno Foggia – Torino. E’ quanto scoperto dagli agenti della sezione Polfer di Foggia che hanno fermato, con l’accusa di furto con destrezza, due uomini baresi di 76 e 73 anni, pluripregiudicati per lo stesso tipo di reato.

Secondo quanto accertato dagli agenti della polizia ferroviaria, lo scorso 21 aprile, i due hanno derubato un loro coetaneo – un anziano di 79 anni originario del Foggiano ma residente a Chieri – mentre stava salendo sul treno Foggia – Torino. Alla vittima sono state mostrate alcune fotosegnaletiche e l’anziano ha riconosciuto senza ombra di dubbio solo uno dei due borseggiatori: si tratta del più giovane dei due, denunciato in stato di libertà.

Il giorno seguente, la polizia ferroviaria è intervenuta in agro di Carapelle, dove era stata segnalata la presenza di giovani intenti a lanciare sassi contro i convogli in transito, lungo la tratta Foggia – Cerignola. Si tratta di quattro ragazzi, di età compresa tra i 19 ed i 24 anni, tutti denunciati in stato di libertà. Sul posto, gli operatori hanno rimosso cinque grossi massi posizionati sui binari, che avrebbero potuto creare incidenti sulla linea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella giungla delle stazioni: borseggiatori ultrasettantenni e sassi contro i treni

FoggiaToday è in caricamento