Attività anti-bracconaggio, blitz dei Carabinieri Forestali nel Foggiano: denunciati due cacciatori

Intensificati i controlli per il contrasto alle attività venatorie irregolari. Ai denunciati, i militari hanno sequestrato anche i fucili e un richiamo elettronico

Immagine di repertorio

Controlli antibracconaggio nel Foggiano, scattano due denunce a Lucera

Nel quadro generale di intensificazione dei controlli per il contrasto alle attività venatorie irregolari, nella giornata di ieri, 11 settembre, i militari delle stazioni Carabinieri Forestale di Pietramontecorvino e Roseto Valfortore accertavano in località Masseria Piedimonte, nel territorio lucerino, due soggetti che esercitavano attività venatoria con mezzi non consentiti.

I soggetti sono stati denunciati all'autorità giudiziaria, mentre sono stati sottoposti a sequestro penale un richiamo elettronico e due fucili. L’attività rientra tra i servizi mirati del controllo dell’attività venatoria a tutela degli ambienti naturali della provincia di Foggia e per il contrasto al bracconaggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento