Borgo Croci: completato il programma di abbattimento delle baracche

Questa mattina le ruspe guidate da una squadra di operai hanno demolito un manufatto auto alla presenza del sindaco e di Luigi Fiore

In seguito alla consegna di 36 dei 40 alloggi messi a disposizione dalla Prefettura in via Ilaria Alpi è stato completato questa mattina il programma di abbattimento delle baracche e smantellamento dei container.

Questa mattina le ruspe e una squadra di operai sono entrati in azione a Borgo Croci per demolire un manufatto auto costruito dagli abitanti nei primi anni ’90. Le operazioni si sono svolte alla presenza del sindaco, Gianni Mongelli, e dell’assessore all’Urbanistica e Politiche abitative, Luigi Fiore.

Complessivamente sono state abbattute 4 baracche in muratura e smantellati 3 container installati al Campo degli Ulivi (quartiere CEP) oltre 10 anni fa. Questi ultimi sono stati montati all’interno del campo nomadi di Arpinova, dove hanno sostituito altrettante roulotte e fatiscenti strutture in legno. "Per povera gente anche un container viene visto come un aiuto concreto” ha riferito Pasquale Pellegrino.

Abbiamo iniziato a rendere esecutiva la graduatoria per l’assegnazione degli alloggi, innanzitutto procedendo con rigore alla verifica dei requisiti degli aventi diritto – afferma Luigi Fiore – E’ un primo, importante risultato che sarà migliorato ed ampliato con l’attuazione dei programmi urbanistici ormai prossimi alla cantierizzazione e che garantiranno oltre 800 alloggi per eliminare l’emergenza abitativa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Iniziare lo sgombero della baraccopoli di Borgo Croci ha per me un significato particolare, giacché sono nato a poche centinaia di metri da qui – afferma Gianni Mongelli – Un passo alla volta stiamo offrendo risposte a quanti vivono in condizioni meno che dignitose da ormai troppo tempo. Quello di oggi non è un episodio, ma l’avvio di una strategia operativa che realizzeremo con trasparenza e rigore, perché è imprescindibile coniugare il rispetto dei diritti con la legalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento