Via Arpi, Miranda: “Arginare i pericoli per cittadini e commercianti”

“Chiedo con forza che vengano attivate misure di sicurezza alla luce dei tanti rischi che cittadini e commercianti quotidianamente corrono”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Non è più tollerabile il degrado in cui versa il centro storico di Foggia. Furti, atti vandalici, cassonetti incendiati, stanno diventando pericolose consuetudini". Così il consigliere Luigi Miranda sulla situazione critica di via Arpi.

"Nelle ore notturne diventa rischioso attraversare quella che era una delle zone più belle e di notevole rilevanza storica della nostra città, perché non è raro imbattersi in persone che sotto l'effetto di sostanze  alcoliche, commettono reati, causando danni a cose e persone. Via Arpi sembra quasi essere diventata una zona franca, senza più controllo né sicurezza!

I negozianti ed i residenti sono esasperati, a questo degrado va posto rimedio perché la situazione non è davvero più tollerabile! La valorizzazione del centro storico di Foggia e la sua rinascita commerciale erano obiettivi che tanti cittadini coraggiosi si erano posti, decidendo di aprire, nonostante la crisi, le loro attività in quella zona, oltre naturalmente ai vari negozi storici che da sempre sono lì presenti, ma che ora si vedono costretti a convivere con il timore di rimanere vittime di episodi di vandalismo e criminalità, oltre che con rumori molesti, bivacco e sporcizia!

A questi vanno  aggiunti  i numerosi residenti di via Arpi che ormai la sera sono costretti a rimanere chiusi in casa per l'impossibilità di percorrere con tranquillità le strade di quello che fu il fiore all'occhiello del recupero storico-urbanistico della nostra città.  L’amministrazione non può far pagare ai cittadini le conseguenze di un dissesto generale, facendo mancare il controllo, la sicurezza e la pulizia periodica di questa zona! Potrebbero essere impiegati, ad esempio, non dico nelle ore notturne ma quantomeno in quelle serali, pattuglie di Polizia Municipale preposte al controllo.

Un tempestivo intervento servirebbe a limitare i danni, per quanto possibile, di una situazione emergenziale che rende il centro storico della città davvero invivibile. Chiedo con forza che vengano attivate misure di sicurezza – conclude Miranda - alla luce dei tanti rischi che cittadini e commercianti quotidianamente corrono!”

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento